RICOSTRUZIONE DI UN MONUMENTO SCOMPARSO

I Propilei e l'Acropoli di Atene ritornano al loro originario splendore

vIDEO

Visita virtualmente l’Acropoli di Atene totalmente ricostruita in digitale.

Attivare l’audio

Le condizioni attuali

Le condizioni attuali dell’Acropoli di Atene danno solo un vaga idea dell’antico splendore in quanto. Ai tempi della dominazione turca, il Partenone ed i Propilei venivano usati come depositi di esplosivi, e quando l’Acropoli fu bombardata dai veneziani, esplose.

L’Acropoli oggi

I Propilei

Pianta dell’acropoli in età romana

Un modello con l’ipotesi ricostruttiva

RICOSTRUZIONE VIRTUALe

In antichità lo scrittore Pausania nella sua opera “Periegesi della Grecia”, descrisse nei dettaglio le opere d’arte ed i monumenti nell’Acropoli. Il mio lavoro di ricostruzione è una sintesi tra le condizioni attuali dell’Acropoli, gli studi gia fatti, i modelli ricostruttivi ufficiali, l’opera del Pausania e studi approfonditi sull’arte greca, specialmente sulla decorazione. I vari monumenti ricostruiti seguono la regola della proporzione aurea.
La ricostruzione realizzata è per la gran parte accurata dal punto di vista di dimensioni, colori, decorazioni, mentre per il resto è un mio “allestimento scenografico”, ma comunque sembra basato su studi approfonditi storico-artistici.

L'esterno

L’ingresso dell’Acropoli

 

L’ingresso dell’Acropoli

Vista dall’alto

Vista dall’alto

 

I Propilei

Nell’opera del Pausania citata in precedenza, si evince subito che in antichità la vera attrazione dell’Acropoli non era affatto il Partenone, ma i Propilei, in particolare il loro splendido soffitto. Quello che fecero dei Propilei un capolavoro fu il fatto di essere una sintesi perfetta tra gli stili dorico e ionico, e di essere riusciti a rispettare il principio della proporzione aurea nonostante siano costruiti su più livelli di altezza e sul versante del monte! Il Partenone, pur se più grande, essendo costruito su una base piana, fu molto più “semplice” da progettare e costruire!

Ovviamente questa difficoltà è rimasta tale anche nella ricostruzione virtuale, ed addirittura maggiore per via del fatto che il monumento è in rovina e mancano tutte le decorazioni. Lo scalone (di epoca romana) poi è totalmente distrutto, pertanto l’ho ricostruito in stile romano.

L’ingresso dell’Acropoli

Le statue dei Centauri

Da sinistra: Statua equestre di Marco Aurelio, Pinacoteca, centro dei Propilei

La Pinacoteca

La Pinacoteca

Le grandi porte di bronzo

Ipotesi ricostruttiva delle pareti laterali

Il soffitto dei Propilei era la principale attrazione di tutta l’Acropoli

Il centro dei propilei era dominato dall’ordine ionico

In lontananza si nota l’enorme statua di Atena

Dalla rampa centrale si poteva salire con carri ed animali

Il lato alla destra della rampa centrale

Le enormi porte d’accesso all’Acropoli come apparivano al visitatore

La via d’accesso al tempio di Atena Nike

Nel retro vi erano anche altre statue

Vista dal retro dei Propilei

Tempio di Atena Nike con statua equestre sullo sfondo

Il centro dell'Acropoli

Al centro dell’Acropoli vi era la famosa e colossale statua di Fidia dedicata ad Atena Promachos, realizzata in bronzo ed alta 8 metri base esclusa. Accanto vi era un gruppo bronzeo con un carro trainato da cavalli.

Dietro vi era il terrazzo per la processione delle Panatenee, il tempio dell’Eretteo ed altre costruzioni tra cui il tempietto circolare di Roma ed Augusto aggiunto in epoca romana.

Vista del centro dell’Acropoli con la statua colossale di Fidia

Il retro dei Propilei con a sinistra le statue di Artemide, Atena e Laena

La colossale statua di Bronzo di Fidia dedicata ad Atena Promachos. Era alta 8 metri base esclusa. A destra il gruppo bronzero del carro trainato dai cavalli

Vista dal retro dei Propilei, con l’ingresso sul terrazzo della Chachotecka ed il Partenone sullo sfondo

L’Eretteo a sinistra, ed il Partenone a destra. Sullo sfondo si intravede il tempietto di Roma ed Augusto

Vista dal vecchio tempio di Atena accanto l’Eretteo, con l’enorme altare di Atena a sinistra, sullo sfondo il tempietto circolare di Roma ed Augusto, a destra il Partenone.

Vista dal retro del Partenone, con l’Eretteo sulla destra.

Il santuario di Artemide Bauronia

Attualmente è totalmente scomparso, però dalla descrizione del Pausania risulta esserci stato un modello del cavallo di Troia.

Il Partenone

Nell’area del Partenone vi era il Chalkotheke, il deposito per oggetti votivi ed armi dell’Acropoli, il sacro toro di bronzo, il gruppo scultoreo di Teseo ed il Minotauro, una statua di Ercole, etc.

L’ingresso alla terrazzo della

Vista dal Chalkotheke

Il Partenone

Panorama dalla statua di Ercole a destra del Partenone

Vista da dietro il gruppo scultoreo di Teseo ed il Minotauro

Salvatore Scarfone
Don`t copy text!